Air Canada: progresso della domanda “lento” ma costante a febbraio

Come con altri vettori, la variante omicron Covid-19 ha influenzato negativamente la ripresa di Air Canada alla fine del quarto trimestre dello scorso anno e nel primo trimestre del 2022, hanno affermato i dirigenti durante una chiamata sugli utili del quarto trimestre venerdì, ma le attività a febbraio hanno iniziato a rimbalzo.

La società aveva iniziato a vedere alcuni miglioramenti nel segmento dei viaggi aziendali, in particolare per i viaggi in Nord America, ma si è bloccata quando l’Omicron ha colpito e le restrizioni di viaggio sono aumentate, ha affermato Lucie Guillemette, EVP e COO di Air Canada durante la chiamata. Nelle ultime tre settimane, tuttavia, “vediamo lenti ma [steady] progressi di settimana in settimana”, ha aggiunto. “Man mano che le restrizioni di viaggio si allentano, i requisiti per i test diventano più facili, quelli sono i primi passi, è necessario fare di più. Quando le aziende tornano in ufficio, possiamo vedere che il sentimento c’è”.

Le piccole e medie imprese hanno mostrato segni di resilienza, così come le aziende in settori particolari, e la società prevede che continuerà, ha affermato Guillemette. “Riteniamo che vedremo un rimbalzo dei viaggi di lavoro nel 2022, quando le condizioni continueranno a migliorare e quando le aziende canadesi torneranno in ufficio e le persone cercheranno di entrare in contatto di persona con le parti interessate. Sentiamo costantemente dai clienti aziendali che c’è l’intenzione di viaggiare di nuovo. “

Sia Guillemette che il presidente e CEO di Air Canada Michael Rousseau hanno notato il recente allentamento delle restrizioni di viaggio in Canada, previsto per l’inizio di febbraio. 28, che secondo loro aiuterà la ripresa. “Mentre entriamo nel 2022, le aspettative sono che il Covid si ritirerà”, ha affermato Rousseau. “Per questo motivo e con il governo che ha recentemente annunciato l’inizio del nostro graduale allentamento delle restrizioni di viaggio, siamo fiduciosi che la ripresa della nostra attività continuerà per tutto il resto dell’anno e oltre”.

Guillemette ha affermato che la società sta registrando una forte domanda ad eccezione dell’Asia-Pacifico e che sta cercando di espandere i servizi negli Stati Uniti. Air Canada ha iniziato il 2021 con 245 voli giornalieri di linea e ha chiuso l’anno con 665.

La capacità trimestrale è più che raddoppiata rispetto al quarto trimestre del 2020, ma è diminuita di circa il 47% rispetto al 2019, ha affermato Guillemette. Prima di omicron, la vendita dei biglietti della compagnia raggiungeva il 65% dei livelli pre-pandemia in ottobre e novembre.

Tuttavia, Air Canada ha anche registrato una perdita operativa nel quarto trimestre di 503 milioni di dollari canadesi (393,6 milioni di dollari), circa la metà della perdita rispetto al terzo trimestre. La perdita per l’intero anno è stata di 3 miliardi di dollari canadesi. I ricavi del quarto trimestre sono aumentati del 30% rispetto al terzo trimestre, a 2,7 miliardi di dollari canadesi.

Il vettore per la prima volta in sette trimestri ha riportato guadagni positivi prima di interessi, tasse, ammortamenti e svalutazioni, di 22 milioni di dollari canadesi (17,2 milioni di dollari USA).

IMPARENTATO: Guadagni Air Canada Q3 2021

Leave a Comment