La Galleria Trahan aprirà venerdì | Stile di vita







L’artista Ronald Trahan al lavoro su una delle sue sculture in metallo.


“Laddove la maggior parte degli artisti nativi lascia le loro piccole città, Ronald Trahan ha fatto esattamente l’opposto. Tornò a Port Allen per fare la sua casa spirituale. È venuto per connettersi con se stesso, con i suoi antenati e per far crescere le cose in modo organico. Puoi mettere un seme nel terreno, ma non saprai mai cosa sarà. Quello è Ronald. Questa è l’essenza di ciò che è. La mostra di Ronald Trahan parla di radici e ascesa. Riguarda la terra e il sole. Ecco perché si chiama “Rooting Metal”. – Bennet Rhodes, co-curatore di Rooting Metal: The Trahan Gallery.

Ronald Trahan ha una relazione decennale con il West Baton Rouge Museum. In effetti, è stato durante il suo lavoro con il museo che Trahan ha realizzato per la prima volta il suo legame con Auguste Rodin. Il personale del museo ha realizzato una sequenza temporale che illustra il lignaggio dell’artista. Trahan include una copia di questa sequenza temporale con tutte le sue vendite di opere d’arte. Per molti anni Trahan è stata restituita in classe. Nel 2004, il museo ha collaborato con l’Arts Council of Greater Baton Rouge e Port Allen Elementary per portare Trahan in classe per un programma di sei settimane Artist-in-Residence. Jeannie Luckett, direttrice dei programmi WBRM, osserva che Trahan ha lavorato per anni con bambini e adulti della comunità. Aggiunge: “Gli studenti fino ad oggi si avvicinano a Trahan in pubblico, ringraziandolo per l’opportunità”. Le opere di Trahan sono state presentate in numerosi programmi e mostre WBRM nel corso degli anni, comprese le recenti mostre Artists of West Baton Rouge e Juke Joint Men, oltre a una commissione per la mostra Lives Interlinked.

Nel 2001, Bennet Rhodes di Culture Candy, cresciuto nella comunità artistica locale, ha ospitato per caso Ronald Trahan a un festival sponsorizzato dall’Arts Council of Greater Baton Rouge. Curioso del lignaggio artistico di Ronald, Bennet si rese conto di essersi imbattuto in un artista abbastanza unico da essere riconosciuto ma difficile da descrivere. Dal Rocktober Fest al collegamento con altri artisti della comunità di Easy Town come Randell Henry e Michael Smith, e Sadie Roberts-Joseph, fondatrice e curatrice dell’Odell S. Williams African American Museum, la relazione di Rhodes e Trahan ha continuato a fiorire nel corso del tempo. due decadi.

La chimica era giusta per il West Baton Rouge Museum e Rodi per lavorare insieme per celebrare questo artista unico e, durante la pandemia, il museo ha stipulato un contratto con lui per condurre storie orali, compilare storie e articoli sulla famiglia Trahan per il file verticale del museo e per completare diversi cortometraggi video documentari per situare l’arte di Trahan nel contesto. Preoccupato per il tempo del padre e perennemente alla ricerca di cose che sarebbero presto svanite, Rhodes si è occupato del compito a portata di mano e da quel momento tutto il resto si è evoluto. Dopo l’incontro con Trahan e suo fratello Phillip, Rhodes iniziò rapidamente a realizzare molto di più. “Le illustrazioni che ho iniziato a ricevere erano in linea con la missione del WBRM in termini di storia, agricoltura, arte, cultura e il lignaggio del bisnonno di Trahan (Valery Trahan) nella piantagione di Allendale. L’arte di Trahan è storia. È storia vernacolare; non documentato e catturato in modi improbabili attraverso le sue sculture in metallo e altro ancora. afferma Rodi.

Quando gli viene chiesto di definire la personalità di Trahan, Rhodes ride. “È difficile da dire. Ronald è un sognatore ad occhi aperti. Pensa ad alcune cose, ma la sua arte prende vita una volta che inizia il processo. Per lui è stata una via di fuga sin da quando era giovane”. Rhodes continua: “Ronald si siederà con il suo filo e la sua legna finché non gli dirà cosa fare. Questa è una parte del dialogo nella sua testa che emerge dalla sua arte”.

Trahan è nato a Baton Rouge in una zona conosciuta come EasyTown. Terzo di quattro figli, lui e i suoi fratelli sono cresciuti circondati dalla musica e dalla famiglia. Durante i viaggi di famiglia a New Orleans, musicisti di strada e un artista metal di Dookie Chase lo hanno ispirato a creare arte. Diplomato alla Capital High School nel 1964, ha frequentato la Southern University per studiare sotto il famoso scultore Frank Hayden, che è diventato un mentore per i vent’anni successivi. “Il lavoro di Trahan è un’estensione della sua anima”, dice Rhodes. “Ed è in questo che troverai il legame tra lui e Rodin, Bourdelle, Gregory e Hayden. Ognuno di loro ha questo lignaggio in comune. Tutti e cinque creano un contributo all’umanità”.

Quando ho chiesto a Rhodes quale sarebbe stato il suo risultato desiderato per la mostra Rooting Metal, si è fermato. Dopo aver riflettuto a lungo, ha risposto: “Gli artisti come Ronald sono molto speciali e non sempre mettiamo in evidenza questo tipo di persone. Ma onestamente”, ha continuato, “voglio ispirare il prossimo. Voglio che la storia di Ronald accenda la prossima connessione da trasmettere”.

Rooting Metal: The Trahan Gallery aprirà venerdì 18 febbraio 2022 al West Baton Rouge Museum con un ricevimento pubblico dalle 18:00 alle 20:00. I festeggiamenti includeranno musica dal vivo con la Last Ripp Brass Band, un tour della galleria con il curatore del museo Ferin Jones e il co-curatore Bennet Rhodes, una riunione della famiglia Trahan e una dimostrazione dell’artista di fama mondiale e nativo di Port Allen, Ronald Trahan. Questo evento è gratuito e aperto al pubblico. Saranno in atto adeguate linee guida di distanziamento sociale e precauzioni COVID-19.

Il West Baton Rouge Museum si trova in 845 N. Jefferson Ave. a Port Allen. Per maggiori informazioni chiamare il 225.336.2422 e visitare www.westbatonmuseum.org oro facebook/TheWBRM/.

.

Leave a Comment