La pubblicità del Super Bowl di Turkish Airlines si collega alle profonde emozioni di viaggio

Skift Take

Così tante pubblicità del Super Bowl si battono per questo livello di emozione, per attingere a sentimenti profondamente sentiti, repressi o addirittura repressi durante un certo momento della storia. L’annuncio della Turkish Airlines, andato in onda durante il tumulto di una pandemia, si collegherà con le persone ed è perfetto per la compagnia aerea.

Dennis Schal

La Turkish Airlines ha fatto pubblicità al Super Bowl quasi tante volte (6) quante sono gli anelli di Tom Brady (7), e lo spot Big Game di questa domenica sulla connettività della rete di rotte della compagnia aerea, “facendo sentire vicini, portando lì fino a qui, “è un vincitore straordinario.

“Pangea”, lo spot di 30 secondi, con costi per questi annunci stimati tra $ 6 milioni e $ 7 milioni, andrà in onda nel secondo trimestre in 136 paesi. Fa parte di una campagna pubblicitaria globale che Turkish Airlines ha lanciato giovedì. (Vedi l’annuncio incorporato di seguito.)

Si potrebbe dire che la pubblicità della Turkish Airlines nel Super Bowl LVI abbia due personaggi principali in quanto l’attore Morgan Freeman è l’unico narratore, ma gli effetti visivi, comprese le immagini animate generate al computer di masse di terra e continenti separati che si riuniscono, tornano al loro presunto supercontinente stato durante l’era Pangea, dovrebbe ottenere la stessa fatturazione.

Che cast perfetto: Freeman, con quella voce profonda, terrosa e primordiale che collabora con le immagini di un aereo turco che sorvola masse di terra divise dall’oceano, che si intrecciano di nuovo come le dita si intrecciano in una squisita richiesta di connettività, fisica e, si può speranza, anche politicamente e umanamente. Freeman è apparso anche nella pubblicità del Super Bowl 2017 di Turkish Airlines.

Così tante pubblicità del Super Bowl, o qualsiasi altro sforzo creativo del genere, lottano per questo livello di emozione, per attingere a sentimenti profondamente sentiti e repressi durante un certo momento della storia come l’attuale pandemia, e falliscono.

Ma la pubblicità della Turkish Airlines evoca il desiderio che le persone provano di tenere in braccio i propri cari – o almeno di dare pugni rispettosi, sinceri e socialmente distanti in un mondo che si spera post-pandemia.

L’annuncio non usa le parole “pandemia” o “Covid-19”, ma attinge abilmente ai desideri e alle emozioni profondamente sentiti di milioni di persone che desiderano disperatamente viaggiare di nuovo o rivedere la famiglia o gli amici perduti da tempo quando Freeman parla di Turkish Airlines “invertendo milioni di anni di spaccatura, facendo sentire lontano vicino, portando lì fino a qui”.

L’uso della parola “rifting” è discutibile sebbene tecnicamente corretto. Ho riprodotto l’annuncio un paio di volte per assicurarmi che Freeman non dicesse “alla deriva”, per non parlare di “imbroglio”. Alcuni spettatori dovranno senza dubbio mettere da parte guacamole, ali o birra per cercare la definizione di rifting, che descrive come i continenti hanno divorziato perché le faglie hanno disconnesso le placche tettoniche.

L’agenzia pubblicitaria Whale, con sede nei Paesi Bassi, ha creato la pubblicità turca, che è stata girata a Istanbul e New York a partire da settembre 2021.

L’annuncio termina con il messaggio sullo schermo: “Colleghiamo più paesi di qualsiasi altra compagnia aerea, Turkish Airlines”.

La compagnia aerea, che ha visto un calo delle entrate dei passeggeri lo scorso anno quando la Turchia ha vietato i voli da fine marzo a giugno, secondo Airline Weekly, vola verso 334 destinazioni in 128 paesi, in cinque continenti ora collegati ai voli.

Altro Copertura Skift degli annunci di viaggio nel Super Bowl LVI

Booking e Expedia Super Bowl Ads saranno un sideshow di viaggi online

Prenotazioni e annunci Expedia Super Bowl deludenti

Leave a Comment